CALL OF DUTY IS BACK? IMPRESSIONI INIZIALI E ULTIMA PATCH

Call of Duty Black Ops III su PC ha avuto un parto “complicato” da molti problemi prestazionali, ma il gioco piace e la community chiede alla Treyark una soluzione e quest’ultima corre ai ripari. TUTTO RISOLTO?

 

Gioco a BLACK OPS 3  dal DAY1 e questi 10giorni di nerding moderatamente intenso mi hanno portato a farmi un’idea tutta mia del titolo in questione. Personalmente l’HYPE scaturito dalla OPEN BETA (la prima nel suo genere per quanto riguarda i vari CoD su PC) e una fluidità di base accettabile, se confrontata con i primi giorni dei precedenti due capitoli GHOSTS e ADVANCED WARFARE, mi hanno reso probabilmente uno dei pochi che ha battezzato positivamente questo CoD. Ma volendo essere razionali e sinceri i problemi, quanto meno su PC, non mancano, anche se lo considero ad oggi il miglior Call of Duty degli ultimi 4 anni. Infatti questa volta la community ci crede, o probabilmente vuole farlo..ma sta di fatto che l’impatto che questo BLACK OPS 3 ha avuto sul mercato è stato a dir poco positivo.

Di conseguenza i tecnici della TREYARCH si sono rimboccati le maniche e a suon di più o meno piccole patch quasi giornaliere stanno cercando di risolvere le varie problematiche. Resta di fatto che stiamo parlando di un titolo che e stato apertamente dichiarato GPU dipendete. Quest’ultima patch dovrebbe migliorare l’esperienza di gioco di molti utenti, anche se su Steam gli sviluppatori l’hanno semplicemente etichettata con “fix e miglioramenti prestazionali” senza entrare nello specifico. Fatto sta che in tanti ancora si lamentano di questo problema di micro stuttering che da una parte penalizza configurazioni anche di fascia alta e dall’altra non fa notare grossa differenza nella qualità visiva tra Extra High e High.

Ci possiamo consolare sapendo che i requisiti della modalità multiplayer sono meno elevati di quella single player, ergo chi gioca online avrà sicuramente un’esperienza migliore. Ovviamente tutti noi “coddari da PC” speriamo che queste software house tornino a investire maggior attenzione anche sulla nostra tanto amata piattaforma e fiduciosi torniamo a rosikare tra un lag, un crash e chi più ne ha più ne metta.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.