FORTNITE: in 3.4 milioni online, crash, ma quali soluzioni?

Domenica scorsa, Fortnite ha raggiunto un nuovo record di giocatori online contemporaneamente. Il picco, di ben 3.4 milioni di gamers collegati ai server simultaneamente, ha causato diversi problemi e interruzioni nel servizio. Epic ha identificato, in riferimento all’eccessivo carico, sei specifiche problematiche che hanno generato un mix di interruzioni nell’erogazione del servizio parziali o totali.

Lo sviluppatore, come già fatto in precedenza per Paragon, ha pubblicato un articolo sul sito di Fortnite, nel quale condivide con gli appassionati, alcuni dettagli tecnici riguardo alla scalabilità dell’infrastruttura tecnologica in rapporto ad un numero di utenti che ha superato di gran lunga le aspettative!

“Sistemare i problemi che causano le interruzioni del servizio sono al momento la nostra priorità assoluta. Ci teniamo a farvi sapere che il nostro livello di attenzione su queste interruzioni è molto serio, cosa che ci ha fatto condurre analisi approfondite su ogni singolo incidente per identificare le cause alla radice e decidere il miglior piano d’azione “, ha detto il team di Fortnite.

“Il team ha lavorato diligentemente nell’ultimo mese per cercare di tenere il passo con la rapida crescita settimanale della nostra player base”.

Per garantire la disponibilità del servizio, Epic ha delineato i seguenti provvedimenti che intende adottare per la garantire la stabilità di Fortnite:

  • Identificare e risolvere la causa principale dei nostri problemi di prestazioni del DB.
  • Ottimizzare, ridurre ed eliminare tutte le chiamate non necessarie al back-end dal client o dai server.
  • Ottimizzare l’archiviazione dei dati della sessione di matchmaking su DB.
  • Porre ancora più attenzione all’eccellenza operativa interna nel processo di produzione e sviluppo.
  • Migliorare gli avvisi e il monitoraggio dei limiti noti del cloud provider e l’utilizzo di subnet IP.
  • Ridurre il numero di conseguenze generate dagli incidenti.
  • Ristrutturazione architetturale del core stack di messaggistica.
  • Ottimizzare ad un livello superiore la struttura dati e la memoria DB.
  • Migliorare la scalabilità dell’infrastruttura interna.
  • Migliorare le prestazioni su larga scala.
  • Ristrutturazione e riprogettazione delle funzionalità specifiche MCP

Se siete interessati a questi argomenti, il post entra in dettagli ancora più tecnici, ma, per tutti i non addetti al settore, è bello sapere che Epic sta prendendo provvedimenti per garantire una maggiore stabilità di Fortnite e i suoi server.

Come anticipato, anche su Paragon, che con la delusione di migliaia di utenti chiuderà i battenti a fine Aprile, Epic pubblicava regolarmente la lista di bug e problematiche da sistemare. E voi che ne pensate, siete d’accordo con questo tipo di politica?

Se invece cercate tanti amici con cui giocare potete unirvi al più grande gruppo Facebook: Fortnite Italia Group!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.