Recensione IL-2 Sturmovik: Battle of Moscow

Il-2 Sturmovik: Battle of Moscow è l’attesissimo seguito del simulatore aereo Battle of Stalingrad, prodotto da 1C Game Studios. IL-2 Sturmovik: Battle of Moscow, è un gioco di simulazione e combattimenti aerei dedicato alla Battaglia di Mosca, una delle battaglie più decisive sul fronte orientale della Seconda Guerra Mondiale. Questo nuovo progetto, sviluppato da 777 Studios, continua ad evolvere il concetto dei simulativi aerei con tecnologie di sviluppo innovative, da un livello superiore di modellazione fisica, all’aerodinamica, fino ad un gameplay di stampo moderno, caratterizzato da ambientazioni immersive riccamente curate.

Impressioni Iniziali

L’interfaccia utente è ben strutturata, molto chiara e ricca di opzioni: se avete già giocato a IL-2: Battle of Stalingrad, allora l’aggiornamento Battle of Moscow non sarà una grande novità in quanto a formato. Non riscontriamo particolari modifiche all’UI nel suo complesso, così come la sezione multiplayer, la modalità campagna e la configurazione per le Missioni Veloci è sostanzialmente immutata.

schermata-base

Con Battle of Moscow vengono introdotti dei nuovi contenuti decisamente interessanti:

  • Una mappa (290 km x 270 km) della zona di Mosca con ambientazioni tipicamente autunnali ed invernali;
  • Una nuova campagna composta da 5 capitoli da gustare in modalità single player;
  • Dieci nuovi aeromobili, fra cui: I-16 Type 24, MiG-3, IL-2 modello 1941, Pe-2 Serie 35, Bf109E-7, Bf109F-2, Bf110E-2, Ju88A-4 inclusi nella versione standard, mentre in quella Premium avremo a disposizione anche il Mc.202 Serie VIII e il P-40E-1

Gli aerei Premium sono bilanciati dal punto di vista delle prestazioni e potranno essere giocati sia negli scenari di Stalingrado che in quelli di Mosca, offrendo l’opportunità di pilotare questi velivoli iconici. Dal punto di vista storico, l’impiego dell’MC.202 a Stalingrado è stato relativamente breve (per non parlare del P-40!), ma il semplice fatto di avere questi due gioiellini nell’hangar può essere un gran valore aggiunto per gli appassionati, specie se si considera il loro perfetto bilanciamento rispetto agli aeromobili standard in dotazione.

mc202

Il gioco può essere lanciato da Steam oppure tramite il suo launcher, disponibile in inglese o tedesco; all’interno del gioco è possibile selezionare fra 5 differenti lingue (l’italiano non fa parte di queste). Una traduzione in italiano, almeno per la parte testuale di menu, controlli ed impostazioni ci sarebbe piaciuta; d’altronde, considerando il livello tecnico del gioco e il pubblico di nicchia a cui si rivolge, comprendiamo alla perfezione questa scelta a livello di produzione.

Ambientazione e Atmosfera

Il gioco ripropone una ricostruzione meticolosa (nei limiti di quanto messo a disposizione dai documenti), dei modelli degli aeromobili così come dei campi di aviazione per i quali sono state prese in considerazione anche delle foto aeree dell’epoca. Ne deriva un livello d’accuratezza stupefacente, che ci fa passare da campi di volo ben organizzati con piste asfaltate a quelli costituiti prevalentemente d’erba e la cui presenza viene accertata solo dai piccoli insediamenti circostanti.

ambiente

La Modalità Campagna si svolge su una mappa di grandi dimensioni, con ambientazioni tipicamente autunnali ed invernali, considerando che il periodo preso in considerazione per questo scontro aereo è compreso fra ottobre 1941 ed aprile 1942.

Modalità di Gioco

SINGLE PLAYER

La modalità Giocatore Singolo può essere affrontata sia sperimentando le Missioni Veloci, che lanciandosi nella Campagna divisa in cinque atti (Operation Typhoon, City Under Siege, Last Assault, Counteroffensive e Road to Rzhev). Gli utenti standard otterranno gli sblocchi delle skin degli aeromobili solo proseguendo nella Campagna; gli utenti Premium, invece, potranno personalizzare i propri velivoli fin dal primo accesso.

ModalitaCampagna

Questa modalità si può affrontare con tre differenti livelli di difficoltà: Semplice, Esperto e Custom. La modalità Custom, disponibile solo per la modalità Missione Veloce, permette di selezionare le opzioni desiderate in base alle proprie preferenze, per rendere il tutto più o meno “realistico”: è a sua volta divisa nella sezione Gameplay (Assistenza al sistema di puntamento, marker), Simplifications (antistallo automatico, fisica semplificata e assenza di elementi atmosferici), Piloting Assistance (controlli semplificati, pilota automatico, controllo automatico del rollio e della potenza del motore).

La campagna in sé, ha una buona struttura, ma potrebbe essere arricchita con elementi di maggiore profondità, magari con l’inserimento di missioni di ricognizione tattica o d’interferenza. Al momento l’esperienza di gioco, non differisce troppo dalle “Missioni Veloci”, pur aumentandone il livello di complessità: in definitiva la struttura della Campagna, per quanto ben concepita, a volte risulta ripetitiva e non riesce a sorprenderci con un effetto “wow”.

MULTIPLAYER

La sezione multiplayer è composta da una serie di server in cui partecipare a battaglie di squadra: è possibile combattere a fianco degli Alleati o dell’Asse, selezionando fra la gamma di aeromobili disponibili per la missione scelta.

Multiplayer-briefing

Nella lista server non si è a conoscenza del livello di difficoltà del server prima di entrare: a meno che non si conosca il server o sia specificato nella descrizione, non si riesce a dedurre a che tipo di battaglia ci si stia unendo. Inoltre, l’aspetto forse più negativo, è l’assenza di una lista amici, cosa assolutamente non trascurabile considerando che stiamo vivendo nell’era dei giochi multiplayer online.

Un aspetto che abbiamo apprezzato particolarmente è la possibilità di partecipare ad un match come cannoniere (gunner) per i velivoli dotati di più postazioni di fuoco. Su alcuni aeromobili sono previste più postazioni di tiro, e ciò rende possibile rivivere con gli amici le sensazioni e l’affiatamento di far parte di un unico equipaggio.

gunner
In definitiva il comparto Multiplayer è esaustivo ma potrebbe essere migliorato di molto con qualche piccolo accorgimento: un sistema più dettagliato e chiaro per la selezione dei server a cui connettersi, la creazione di una lista amici e la possibilità di entrare con questi direttamente in uno schieramento.

Grafica & Comparto Sonoro

Le visuali del nuovo IL-2 sono decisamente sbalorditive, fra le migliori in assoluto nell’ambito dei simulativi aerei. E’ impressionante il brivido che si prova passando in sorvolo sopra  Mosca al calare del tramonto. Inoltre, anche tutta la sezione di rendering, tra cui riflessi, bagliori ed effetti di nebulizzazione sono stati curati con precisione maniacale e contribuiscono ad un esperienza di gioco unica nel suo genere.

riflessi

I dettagli degli aeromobili, a partire dalle cabine di pilotaggio, agli esterni e tutte le animazioni delle sezioni meccaniche sono un tutt’uno con le texture finemente rifinite. Inoltre, anche gli strumenti di controllo presenti in cabina, sono estremamente fedeli dal punto di vista storico ed hanno una perfetto riscontro con le manovre intraprese.

L’illuminazione, il tempo atmosferico e la nebbia di Battle of Moscow sono riprodotti in maniera realistica: formazioni nuvolosevento e turbolenze variano a seconda delle diverse altitudini, aspetto decisamente importante per un simulatore aereo.

Il comparto audio non delude le aspettative e si fonde armoniosamente con l’esperienza visiva, garantendo un’esperienza di gioco di alto livello.

Per quanto riguarda il comparto grafico e sonoro, dopo svariate partite e test, possiamo dire con assoluta certezza che questa sezione del gioco rasenta la perfezione e rappresenta indubbiamente uno dei suoi maggiori punti di forza.

Di seguito potete vedere un montaggio spettacolare con delle riprese in-game da parte di un fan durante l’early access:

Requisiti di Sistema

 MINIMI:

    • Sistema operativo: 64-bit Windows
    • Processore: Intel Core 2 Quad 2.6 GHz / Intel Core i5/i7 2.6 GHz
    • Memoria: 4 GB di RAM
    • Scheda video: GeForce GTX 660/Radeon HD 7770 con 2GB VRAM o superiori
    • DirectX: Versione 9.0c
    • Rete: Connessione Internet a banda larga
    • Memoria: 10 GB di spazio disponibile
    • Scheda audio: compatibile DirectX

CONSIGLIATI:

    • Sistema operativo: 64-bit Windows 7 (SP1) / Windows 8 / Windows 10
    • Processore: Intel Core i5/i7 2.8 GHz
    • Memoria: 6 GB di RAM
    • Scheda video: GeForce GTX 660/Radeon HD 7770, con 2GB VRAM o superiori
    • DirectX: Versione 9.0c
    • Rete: Connessione Internet a banda larga
    • Memoria: 10 GB di spazio disponibile
    • Scheda audio: compatibile DirectX
    • Note aggiuntive: raccomandato vivamente un joystick compatibile DirectX (ne potete trovare di validi della Thrustmaster per qualche decina d’euro)

Conclusioni

Battle of Moscow è il degno erede della serie IL-2 Sturmovik Battle of Stalingrad che, assieme all’originale, raggiunge un connubio ideale che supera la somma dei due elementi presi singolarmente.

conclusione

Alcuni elementi potrebbero raggiungere livelli di raffinatezza ancora maggiori ma, ad ogni modo, questo gioco è sulla strada per essere il miglior simulatore di volo della Seconda Guerra Mondiale mai creato finora. Dal punto di vista della realizzazione grafica e sonora il gioco è ineccepibile, mentre il comparto dell’interfaccia utente, specie nella sezione multiplayer, potrebbe essere arricchito con ulteriori funzionalità relativamente semplici da implementare. Grazie a questo lavoro di qualità ci auguriamo che, in futuro, la serie IL-2 continui a stupirci con produzioni di alto livello.

Valutazione del Gioco

Valutazione Finale

GIOCABILITA’ & GAMEPLAY
85
GRAFICA, COMPARTO AUDIO & PRESTAZIONI
92
AMBIENTAZIONE & ATMOSFERA
83
MODALITA’ di GIOCO
76
PUNTEGGIO COMPLESSIVO
84/100

Come Acquistare il Titolo?

Il gioco è disponibile tramite Steam come DLC per il titolo precedente IL-2 Sturmovik: Battle of Stalingrad.

Il gioco può essere acquistato anche singolarmente in due edizioni, Standard ($ 49,99) e Premium ($ 79,99). Potete visitare il sito ufficiale per maggiori dettagli

 

1 thought on “Recensione IL-2 Sturmovik: Battle of Moscow”

  1. Complimentissimi per la recensione dettagliata e completa,curata e rifinita nei dettagli. leggendola ho sentito la voglia di provare il gioco!!! grande Hellowin!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.