WORLD OF TANKS: l’Italia nel mondo dell’ESL

Quest’oggi vi proponiamo un’intervista esclusiva a ZeTProF del Team SERPE, che ci ha raccontato l’esperienza della sua squadra nel mondo dei giochi elettronici competitivi.

Com’è iniziata questa vostra avventura nell’Electronic Sports League?

Avendo già avuto esperienze pregresse in altri team ESL, la voglia di creare qualcosa di competitivo era alta; così il 9 febbraio 2016 ho deciso di iniziare a lavorare su un nuovo team competitive con il clan SERPE. Ammetto che non è stato semplice formare la squadra ed abbiamo avuto molti cambiamenti nella lineup al fine di ottenere un team più omogeneo e competitivo per partecipare ad eventi di questo tipo.

Quanti membri compongono attualmente il team?

Attualmente siamo in 14 e siamo in attesa di conferma per il quindicesimo team mate nei prossimi giorni.

Partecipate quindi anche alle ClanWars ufficiali su World of Tanks?

Certamente, stiamo approdando alle campagne Tier 6, 8 e 10 con il Clan Serpe, con l’inizio della quinta stagione, iniziata il 15 Novembre e dovrebbe durare all’incirca un mese.

Visti i traguardi raggiunti, come avete vissuto quest’esperienza? Avete avuto fin da subito dei risultati che vi hanno incentivato nel continuare?

L’esordio, così come accade nella maggiorparte dei casi, non è stato dei migliori. Abbiamo lavorato sodo, migliorando di volta in volta, cercando di imparare dai nostri errori e perfezionando tattiche, abilità personali e lavoro di squadra. A dirla tutta, dopo averci dedicato molto impegno, i primi risultati veramente importanti sono arrivati a partire dallo scorso mese. Già in precedenza eravamo saliti sul secondo gradino del podio nel formato 5 vs 5, durante le finali Sud Est Europa, ma solo dal mese scorso siamo riusciti ad ottenere anche un riconoscimento economico per le nostre imprese.

Quali sono state, secondo te, gli aspetti che vi hanno permesso di fare il salto di qualità?

Sicuramente un miglior affiatamento fra i componenti del team, la capacità degli stessi nel gestire al meglio l’efficenza dei veicoli utilizzati e un’infinità di ore nel pianificare tattiche per poi provarle durante le sessioni di training. Considera che in ESL vengono giocate 8 mappe e, per ognuna di queste, avremo provato e modificato almeno una decina di stratgegie differenti; inoltre molte decisioni devono venir prese sul momento, considerando i veicoli schierati dal team avversario. Aspetto da non sottovalutare è anche il tempo dedicato allo studio dei “Climb across the map”, che permettono di raggiungere delle posizioni strategiche nelle mappe, letteralmente “scalando” dei punti specifici con i veicoli in grado di farlo.

Quanto tempo dedicate agli allenamenti?

Tutto il team si allena quotidianamente. Di norma, facciamo 8 Cup alla settimana, quindi facciamo una ESL al giorno, tranne il martedì che facciamo un torneo della Wargaming ed una ESL Open League; ad ogni modo con l’inizio della campagna abbiamo stabilito che questi otto appuntamenti settimanali diverranno 3, per via dell’incompatibilità d’orario fra Clan War e Cup.

Avete dei formati prediletti?

Guarda, sui formati non c’è che l’imbarazzo della scelta! C’è addirittura l’1vs1 Tier 8 in modalità Predominio, in cui sono riuscito ad arrivare secondo in Europa, un paio di settimane fa. Ad ogni modo prediligiamo i formati 7vs7 e 5vs5.

Recentemente avete vinto la finale High Caliber 7on7 Sud Est Europa, giusto?

Si, è stata una grande esperienza, ma forse il risultato che ci ha dato maggiori soddisfazioni è stato il secondo posto nella 5 vs 5 Europa, in considerazione del grande numero di team iscritti alla competizione.

Ricordi qualche momento memorabile, anche se non presente nella finale?

Assolutamente si! Durante una battaglia al meglio di 5 partite, c’è stata una giocata allucinante di un nostro compagno di squadra, CookiesRevenge, che si è ritrovato da solo in collina con 700hp contro un avversario che ne aveva ben 1800…ed è riuscito ad eliminarlo in testa a testa!

Nel 7 contro 7 che configurazione utilizzate abitualmente?

Varia in base ad un insieme di fattori (mappa, configurazione team avversario, etc.) però posso dirti che la maggior parte delle mappe le affrontiamo con almeno 4 Bat-Chat (carro medio t10 francese) e per il resto i 113 (carro pesante T10 cinese). I bat-chat, in particolare, sono dei carri in grado di eseguire i “Climb across the map” menzionati precedentemente. Si tratta comunque di una tecnica che esige una perfetta esecuzione, ragione per la quale è fondamentale osservare alcuni video su youtube e provare ripetute volte il “climb” per averne una buona padronanza. Talvolta utilizziamo anche un TVP (carro medio Cecoslovacco tier10) in formazione, arrivando ad una degli schieramenti che utilizziamo più frequentemente: 4 bat-chat, 1 tvp, 2 113.

Come mai i 113 come pesanti?

Perchè hanno una velocità di punta e un danno al minuto (dpm) che si avvicinano molto a quelle dei medi, dando alla squadra la giusta componente di solidità, danno e mobilità, nel caso in cui sia necessario riallocare le forze. L’unico vero problema di questi pesanti è che hanno una stiva munizioni molto vulnerabile: per questa ragione nei consumabili preferiamo attrezzare 2 kit di riparazione (uno grande ed uno piccolo) e come terzo gadget, in base alla partita, razioni speciali o sistema antincendio automatico. In alternativa, e a discrezione del giocatore, la configurazione consigliata è sistema automatico antincendio, kit riparazioni grande e razioni speciali.

Per le tattiche di gioco, potresti consigliare qualche video?

Per i Climb sicuramente Xaneleon, membro del clan FAME. Per le tattiche inizialmente prendevo spunto dalle tattiche avversarie, viste nella WGL su Twitch. Ultimamente abbiamo lavorato molto sulle tattiche, creandone anche di nuove che stiamo utilizzando in maniera molto efficacie nelle partite disputate. In queste competizioni, contro team di alto livello, la carta che può permetterti di spuntarla credo sia l’imprevedibilità. Mentre con avversari nella media puoi permetterti delle tattiche trite e ritrite, negli scontri più impegnativi, l’effetto sorpresa può veramente
spiazzare la squadra avversaria offrendoti maggiori chances di vittoria.

Che consigli ti senti di dare ad un giocatore di World of Tanks che desideri intraprendere il sentiero degli E-Sports?

Sicuramente le chiavi per ottenere dei buoni risultati sono pazienza e costanza. Agli esordi le sconfitte saranno all’ordine del giorno, ma non demordete! Preparatevi, variate le tattiche, studiate le migliori configurazioni e non preoccupatevi del tempo speso nella stanza d’addestramento. Cercate (o create) un ambiente ben organizzato, magari con WhatsApp, per gestire gli allenamenti e pianificare le sfide che vi attendono.

Per quanto riguarda invece i newbies, avete una sorta di Accademy?

Prende la parola Shakira Capoclan dei SERPE. Il clan SERPE esiste da circa 4 anni in cui abbiamo partecipato a vari eventi, competizioni e tornei in tutta Italia. Abbiamo istituito da poco l’accademia S3RPE per i giocatori che desiderino migliorare le proprie competenze. I reclutatori sono sempre disponibili per darvi informazioni sulla nostra community e sui requisiti d’ammissione: ci vogliono più che altro pazienza, voglia di imparare ed umiltà.

Qui trovate il canale youtube di ZeTProF mentre qui potete visitare il suo Canale Twitch

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.